fbpx

Come curare le mani in modo speciale

Aiutiamo le difese immunitarie con sane abitudini alimentari
marzo 25, 2020

Come curare le mani in modo speciale

Una cura speciale per le mani, messe a dura prova da detersioni e guanti

Le mani, utilizzate per sedurre, per comunicare, che ci permettono di percepire attraverso il tatto, sono così importanti per la vita di tutti i giorni: lo strumento principale con cui entriamo in contatto con il mondo e per questo il veicolo più comune con il quale vengono trasmessi i microrganismi.

Le pratiche igieniche delle mani per ridurre il contagio sono indispensabili.

Bisognerebbe lavarsi le mani per almeno 30 secondi con saponi perché la sola acqua non basta o utilizzare una soluzione idroalcolica con almeno il 65% di alcol.

Lavaggi frequenti e prolungati sono essenziali in questo particolare periodo, ma rischiano di asportare quel sottile velo di protezione chiamato “film idrolipidico”, molto importante per mantenere l’equilibrio cutaneo e garantire morbidezza e protezione.

Se il film idrolipidico della pelle viene alterato, le nostre mani risulteranno screpolate, disidratate e anelastiche, dovuto ad una scarsa quantità di sebo e di acqua negli strati superficiali dell’epidermide. Non dimentichiamo che la pelle ha molteplici funzioni (rivestimento, protezione, secrezione, termoregolazione, sensoriale, immunitaria) e per poterle svolgere al meglio, la pelle deve essere sana, integra e pulita.

Per ripristinare la componente idrica della pelle, le creme idratanti sono indubbiamente le più indicate, ma sono da preferire quelle ricche anche di altri attivi funzionali che svolgano, a seconda dei casi, una funzione ricostituiva ad azione specifica emolliente, lenitiva o anti arrossante.

La preferenza va rivolta verso le formulazioni contenenti burro e oli vegetali dermo affini, come il karité, l’olio di mandorle o l’olio di argan (ricco anche di antiossidanti); estratti di cereali come l’avena, l’olio di riso, di sesamo o di soja; l’acido ialuronico (altamente idratante); le vitamine A ed E; l’aloe (lenitivo), nonché la calendola o l’echinacea (riepitelizzante).

 

UNA RICETTA SPA PER IL BENESSERE DELLE MANI

Dopo un’intera giornata faticosa per la pelle delle nostre mani, sarebbe ideale un trattamento per ripristinare il film idrolipidico e regalarci un momento di relax.

Sarebbe ideale effettuare il trattamento almeno 2 volte a settimana prima di andare a letto, per potenziarne l’effetto durante la notte, e risvegliarsi con delle mani vellutate.

Vi sveliamo come utilizzare i nostri prodotti BSA Line, per replicare a casa, un’esperienza SPA in quattro passaggi e ripristinare la bellezza delle vostre mani.

 

 

Durata:
5min + 10-15 min per la posa della maschera

Ingredienti (occorrente):

  • Scrub all’albicocca BSA
  • Maschera all’acido ialuronico BSA
  • Crema mani BSA
  • Spugnette
  • Guanti in cotone

 

1° Step: ESFOLIAZIONE 

Stendi un leggero strato di Scrub all’albicocca BSA su tutta la superficie delle mani ed esegui dei leggeri movimenti circolari con i polpastrelli e poi sfregando una mano contro l’altra (come se stessi lavando le mani)

 

2° Step: RISCIACQUO

Utilizza una spugnetta o una lavette inumidita di acqua tiepida per rimuovere i residui di scrub compiendo leggeri movimenti circolari

 

3° Step: RIGENERAZIONE 

Esegui un impacco con maschera all’acido Ialuronico BSA, quindi stendi (possibilmente usando un pennello) un velo di maschera BSA su tutta la superficie delle mani, lascia in posa 10-15 minuti coprendo le mani con guanti di cotone e asporta con una lavette o con spugnette inumidite di acqua tiepida. Asciuga delicatamente senza lasciare tracce di umidità.

 

4° Step: IDRATAZIONE e PROTEZIONE 

Stendi un leggero strato di crema mani BSA e massaggia fino a completo assorbimento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *